Le nomination agli Oscar 2019 di Se La Strada Potesse Parlare

 

Dalla straordinaria Regina King fino all’emozionante colonna sonora di Nicholas Britell, passando per la sceneggiatura di Barry Jenkins, tratta dal romanzo di James Baldwin: la corsa agli Oscar 2019 di Se La Strada Potesse Parlare inizia con queste nomination.

Regina King: Miglior Attrice Non Protagonista

La prima nomination ad essere annunciata è quella per la miglior attrice non protagonista a Regina King, già vincitrice del Golden Globe per la sua interpretazione del ruolo di Sharon Rivers, madre della protagonista Tish.

Regina King è Sharon in Se la Strada Potesse Parlare

Barry Jenkins: Miglior Sceneggiatura Non Originale

Dopo Moonlight – ispirato a una pièce teatrale e premiato con l’Oscar – Barry Jenkins attinge alle pagine dell’omonimo romanzo di James Baldwin per la sceneggiatura di Se la Strada Potesse Parlare: per lui una nuova, meritatissima nomination.

Barry Jenkins sul set col cast del film

Nicholas Britell: Miglior Colonna Sonora

Infine, è la splendida musica che accompagna la storia di Tish e Fonny a guadagnarsi la candidatura alla 91esima edizione del più ambito dei premi cinematografici. A comporla è Nicholas Britell, che torna a collaborare con Barry Jenkins dopo Moonlight.

Il 24 febbraio conosceremo il responso dell’Academy: ma prima, appuntamento al cinema dal 24 gennaio con Se la Strada Potesse Parlare.

2019-01-22T15:35:10+00:00